Una trentenne che mai avrebbe pensato di fare l’insegnante, un professionale della periferia romana, adolescenti sentimentali, giovani fascisti, adulti iracondi, professori sull’orlo dell’abisso: tre trimestri nello sfascio della scuola italiana, in un libro che diverte e commuove allo stesso tempo.

Silvia Dai Prà è nata nel 1977 a Pontremoli (MS). Laureata in Lettere, ha conseguito un dottorato di ricerca dedicato all’opera di Elsa Morante. È autrice del romanzo La bambina felice (Gremese 2007) e del reportage Cuor Crocifisso (in Il corpo e il sangue d’Italia, Minimum Fax 2007). Vive e lavora a Roma.