krauspenhaar le monetine del raphael gaffi editoreÈ la fine di aprile del 1993. All’ingresso dell’Hotel Raphael, una folla aspetta che Bettino Craxi esca. Il sorriso beffardo del Capo denudato si spegne in una pioggia di spiccioli che gli vengono scagliati contro. Il punto di vista prescelto è quello di Fabio Bucchi,  pittore della “sua corte”. I quadri di Bucchi che rappresentano il proprio corpo avvizzito, pur nella virilità e nello slancio della giovinezza, divennero l’autoritratto di quell’Italia frenetica e nel contempo in putrefazione.

Franz Krauspenhaar nasce a Milano da padre tedesco e madre italiana, nel novembre del 1960. Ha scritto, dal 1975 al 2011 diversi racconti e romanzi per grandi e piccole case editrici; divenendo indiscutibilmente un autore di culto per un inclito pubblico di lettori che gli riconosce di essere diventato l’aedo della loro generazione.

“Le monetine del Raphaël” di Franz Krauspenhaar

pubblicato da Gaffi Editore

pp. 218  –  euro 17